Cosa fare a Cortina d'Ampezzo

Come trascorrere il tempo a Cortina d'Ampezzo? Nel seguente articolo vi proponiamo diversi spunti, che rimandano ad articoli più approfonditi, su come trascorrere il vostro tempo a Cortina d'Ampezzo nelle diverse stagioni, anche in caso di pioggia.

Introduzione

In questa pagina vogliamo consigliarvi diverse attività da fare a Cortina d'Ampezzo nei diversi periodi dell'anno. Le cose da fare in un paese come Cortina sono molto piacevoli e rilassanti, ma ricordate che è una piccola realtà di montagna, non una grande metropoli con centinaia di eventi organizzati ogni mese.

... in alta stagione è il paradiso della bella vita, in bassa stagione regna il quieto vivere...

In base al periodo dell'anno in cui deciderete di visitarla, Cortina cambia faccia: in alta stagione è il paradiso della bella vita, dello shopping e della movida, in altri periodi è un'oasi naturale dove regna il quieto vivere.

Una passeggiata in Corso Italia, a Cortina d'Ampezzo
La festa campestre di ferragosto a Zuel, frazione di Cortina
Una visita al museo Rimoldi di Cortina d'Ampezzo
(1) Una passeggiata in Corso Italia a Cortina. (2) La festa campestre di ferragosto a Zuel. (3) Il Museo Rimoldi di Cortina.

È importante sottolineare che, pochi mesi all'anno, la maggior parte dei negozi e ristoranti sono chiusi. Per comprendere meglio la stagionalità di Cortina, qui sotto potete trovare un articolo approfondito, ma qualsiasi sia il periodo in cui deciderete di visitarla, Cortina merita sicuramente l'appellativo di "Perla delle Dolomiti".

La stagionalità di Cortina
La stagionalità di Cortina Un articolo sull'afflusso turistico stagionale a Cortina. Un'analisi di ogni mese dell'anno. Tempo di lettura: 12 min

Cosa fare l'inverno a Cortina

Le attività da fare in inverno a Cortina sono molte, a partire dagli sport invernali che hanno fatto conoscere al mondo le nostre montagne. Primo fra tutti lo sci, ma anche il pattinaggio e le escursioni sulla neve in direzione dei molti rifugi, magari scendendo a valle in slitta.

La Tofana di Cortina d'Ampezzo dopo una nevicata
Piazza Angelo Dibona di Cortina in inverno con la neve
Casa delle regole innevata, a Cortina d'Ampezzo
(1) Le Tofane innevate. (2) Piazza Dibona coperta di neve. (3) Casa delle Regole innevata.

Quello che ha reso Cortina una delle mete invernali più desiderate è stato il saper mescolare lo sport alla mondanità. I suoi ospiti hanno la possibilità di divertirsi con gli sci ai piedi, fermandosi a mangiare sulle piste, davanti ad un panorama unico al mondo, per poi poter andare in centro, passeggiare in Corso Italia e fare shopping tra i negozi più alla moda. L'argomento vi ha incuriosito? Allora vi invitiamo a leggere l'articolo seguente:

Cosa fare l'inverno a Cortina
Cosa fare l'inverno a Cortina Le migliori attività per trascorrere al meglio la stagione invernale a Cortina d'Ampezzo. Tempo di lettura: 12 min
Continua dopo la pubblicità...

Cosa fare l'estate a Cortina

Anche senza il fascino della neve la montagna sa essere meravigliosa anche perché il clima, solitamente, è meno soffocante. Venire tra i monti vi permetterà di rinfrescarvi un po' passeggiando nel bosco, all'ombra degli alberi, oppure sulle sponde di un lago alpino.

Un panorama di Cortina d'Ampezzo in Estate
La Tofana in estate, montagna simbolo di Cortina d'Ampezzo
Il Pomagagnon visto dalla polveriera di Cortina
(1) Panorama estivo di Cortina. (2) Le maestose Tofane in estate. (3) Il Pomagagnon svetta su Cortina.

Potreste anche fare una gita più impegnativa, magari pranzando in rifugio, oppure una ferrata da brividi, per poi concludere la giornata con un aperitivo, magari sulla terrazza di uno dei molti locali alla moda del centro.

In alternativa potreste prendere la bicicletta ed avventurarvi alla scoperta degli splendidi sentieri panoramici della valle, oppure mettere alla prova i vostri nervi al parco avventura. Se volete approfondire l'argomento, vi invitiamo a leggere l'articolo seguente:

Cosa fare l'estate a Cortina
Cosa fare l'estate a Cortina Alcune ispirazioni per riempire le vostre giornate durante la stagione calda a Cortina. Tempo di lettura: 19 min

Cosa fare a Cortina quando piove

Non c'è nulla da fare, qualcuno avrà la sfortuna di trovare un po' di pioggia durante le sue vacanze. Per questo motivo bisogna essere preparati e pensare anche a cosa fare in caso di pioggia o neve. Fortunatamente le località di montagna sono ben attrezzate per affrontare questi spiacevoli inconvenienti.

La basilica minore di Cortina d'Ampezzo con la pioggia
La pioggia bagna il centro di Cortina di notte
Una passeggiata in Corso sotto la pioggia
(1) La Basilica di Cortina. (2) La pioggia bagna il centro di Cortina. (3) Passeggiata in Corso sotto la pioggia.

Una giornata uggiosa a Cortina potrebbe essere strutturata ad esempio cosà¬: sveglia tardi, colazione in una delle pasticcerie del centro, mattinata dedicata allo shopping in uno dei negozi del Corso Italia, tra cui spicca l'intramontabile Cooperativa. Poi potreste mangiare in un buon ristorante, sorseggiando dell'ottimo vino.

Il pomeriggio potrete passarlo all'insegna della cultura, visitando uno dei musei della valle. Poi potreste fare un lungo aperitivo, in fondo siete in ferie, uno strappo alla regola si può anche fare. Se invece il maltempo durasse qualche giorno e vi servisse qualche idea in più, nella pagina qui sotto ne parliamo più approfonditamente:

Cosa fare a Cortina quando piove
Cosa fare a Cortina se piove Come rendere piacevole una giornata a Cortina d'Ampezzo, anche col brutto tempo. Tempo di lettura: 9 min
Continua dopo la pubblicità...

Cosa vedere a Cortina

Anche se il paese è abbastanza piccolo, ci sono molte cose da vedere a Cortina d'Ampezzo. Se avete deciso di venirci a trovare per una sola giornata, sarebbe consigliabile concentrarsi solo su Corso Italia, la via pedonale centrale, di cui parliamo nel prossimo capitolo. Dopo pranzo potreste fare una passeggiata nei dintorni del centro. Ci sentiremmo di consigliare l'ex ferrovia, oppure la strada della polveriera, che è davvero meravigliosa. Ne abbiamo parlato nel seguente articolo, ma a voi interessa solo la prima metà:

Passeggiata dal centro a Pianozes
Dal centro al Lago Pianozes Una passeggiata lungo la strada del convento. Dal centro di Cortina al lago di Pianozes. 1h 45' - 6,5 km - Facile

Se la vostra permanenza fosse di qualche giorno potrete approfondire meglio il paese e tutto quello che ha da offrire, anche in questo caso troverete molte ispirazioni fra le pagine del nostro sito.

Un panorama di Campo dalla polveriera
La basilica di Cortina fotografata da Piazza Roma
Il Campanile di Cortina in inverno
(1) La strada dell'ex polveriera. (2) La Basilica vista da Piazza Roma. (3) Il Campanile di Cortina in inverno.

Se leggerete tutti i vari articoli del nostro sito vi farete un'idea piuttosto precisa di cosa fare durante la vostra vacanza, ma se preferireste un veloce riassunto, l'articolo seguente è quello giusto per voi:

Cosa vedere a Cortina
Cosa vedere a Cortina Tutto quello che dovreste vedere a Cortina d'Ampezzo in una vacanza di uno o più giorni. Tempo di lettura: 5 min

Una passeggiata in Corso Italia

Il cuore pulsante di Cortina è senza dubbio Corso Italia. Si tratta di un'isola pedonale, nel centro del paese, dove i negozi più alla moda si alternano a locali di tendenza. Alcune tra le vetrine più prestigiose del mondo espongono abiti d'alta moda e opere d'arte per farle ammirare agli ospiti di Cortina.

Corso Italia è il luogo di incontro per tutta la popolazione di Cortina. Dopo una giornata sulle piste da sci, in montagna, oppure a lavoro, ci si trova in centro per andare a bere un aperitivo e passare un po' di tempo con gli amici.

Corso Italia a Cortina visto dal lato della Cooperativa di Cortina
Foto del Corso Italia e del campanile di Cortina d'Ampezzo
El Comun Vecio di Cortina ed il Corso Italia visti dal lato dell'hotel Posta
(1) Corso Italia visto dalla Cooperativa. (2) Corso Italia ed il campanile. (3) Il vecchio comune di Cortina.

Lungo il Corso si possono ammirare alcune tra le opere pubbliche più famose della valle: dall'inconfondibile Campanile del 1858, interamente realizzato in Dolomia, alla Basilica dei santi Filippo e Giacomo. Dal palazzo del "Comun Vecio" alla "Ciasa dei pupe", edifici legati alla storia di Cortina in modo indissolubile. Se l'argomento vi affascina, non possiamo che invitarvi ad approfondire leggendo la pagina qui di seguito:

Cosa vedere in Corso Italia
Cosa vedere in Corso Italia Gli edifici ed i punti di interesse nel centro di Cortina d'Ampezzo, con qualche curiosità. Tempo di lettura: 17 min
Continua dopo la pubblicità...

I Musei delle regole d'Ampezzo

Le Regole d'Ampezzo sono un'istituzione secolare nata con lo scopo di gestire i boschi ed i pascoli e di garantire un utilizzo responsabile da parte dei regolieri. I regolieri sono gli abitanti originari di Cortina, che sono sul territorio da molte generazioni.

Grazie all'impegno delle Regole è stato possibile preservare nei secoli l'integrità del territorio. Alcuni illustri ampezzani hanno considerato questo compito così importante da decidere di donare a questa istituzione la loro inestimabile eredità. Proprio sulla base di questi lasciti, le Regole hanno deciso di costruire i tre principali musei di Cortina.

La pinacoteca Rimoldi a Ciasa de ra Regoles, a Cortina d'Ampezzo
Fossili e piccozza al museo paleontologico Rinaldo Zardini
Il piano interrato del museo delle regole di Cortina all'Alexander Hall
(1) La pinacoteca Rimoldi a Cortina. (2) Museo paleontologico Zardini. (3) Il museo delle Regole d'Ampezzo.

I musei delle regole tre, di cui due sono intitolati rispettivamente a Mario Rimoldi ed a Rinaldo Zardini. Nelle loro sedi è possibile ammirare una più significative collezioni private per l'arte italiana del ventesimo secolo ed una delle più grandi collezioni di fossili esistenti, appartenenti ad oltre 1000 specie diverse. Il terzo è uno scorcio sulla vita ampezzana nei secoli scorsi. Se volete approfondire l'argomento, vi invitiamo a leggere la pagina seguente:

I Musei delle Regole d'Ampezzo
I Musei delle Regole Tre interessanti musei locali: una pinacoteca, una raccolta di fossili ed un museo etnografico. Tempo di lettura: 6 min

Il museo della Vespa

A Cortina abita un ragazzo di nome Marco, conosciuto anche come "Devils", che ha creato un museo privato dedicato alla sua grande passione: la Vespa. Considerate che si tratta di un'esposizione privata, non aperta al pubblico, se non su appuntamento, ammesso che Marco sia disponibile.

Vista d'insieme museo della vespa di Cortina d'Ampezzo
Interno del museo della vespa di Cortina
Pompa di benzina restaurata da Devils
(1) Il museo nel suo insieme. (2) Un altro lato del museo. (3) Una pompa di benzina restaurata da "Devils".

Non fatevi intimidire dal fatto che si tratti di un'esposizione privata, Marco è una persona fantastica che non avrà problemi ad accogliervi se condividete la sua stessa passione. Ovviamente questa è una cosa che fa come passatempo, quindi non è detto che abbia effettivamente il tempo o la possibilità di mostrarvi la sua creazione, ma se siete curiosi dovreste provare a contattarlo.

All'interno della pagina seguente trovate tutti i dettagli, in conclusione trovate anche il suo contatto:

Il piccolo Museo della Vespa
Il piccolo Museo della Vespa Il museo privato di Marco "Devils", reperti dell'Euro Vespa del 1963 e non solo. Tempo di lettura: 7 min

Conclusione

Sperando che la pagina su cosa fare a Cortina d'Ampezzo vi sia piaciuta, prima di salutarvi, vi ricordiamo che potete leggere altri interessanti articoli su cosa fare e cosa vedere a Cortina sulla nostra Home PageLink interno .

Se volete ringraziarci potete farlo visitando la pagina SostieniciPiccolo cuore . Se, invece, volete suggerire una modifica, proporre qualcosa o farci solo un saluto, nella sezione Info e ContattiEmail icon troverete i diversi modi per raggiungerci.