La stagionalità di Cortina

Un articolo per conoscere le due facce di Cortina d'Ampezzo: l'alta e la bassa stagione. Parleremo inoltre dell'affluenza nei vari periodi dell'anno a Cortina, analizzando dettagliatamente mese per mese.

Introduzione

Cortina d'Ampezzo è un luogo meraviglioso in qualsiasi periodo dell'anno, ma in base al momento in cui viene visitata offre esperienze molto diverse. L'estate e l'inverno sono i periodi più movimentati, con le festività di Natale ed agosto che sono caratterizzati dal turismo di massa, dagli eventi e dalla mondanità.

La movida di Cortina in alta stagione

Gli altri mesi sono più tranquilli, meno caotici, più adatti allo sport, al relax ed al godersi la pace immersi nella natura. In questa pagina vogliamo darvi un'idea di cosa aspettarvi, mese per mese, quando visitate Cortina d'Ampezzo, in modo da capire quale periodo sia il più adatto a voi.

La calma del fuori stagione a Cortina d'Ampezzo

Inverno

Dicembre è il mese in cui comincia la stagione invernale. Le attività aprono, tutto si prepara per il ponte dell'Immacolata, quando il Cortina Fashion Weekend porta in Ampezzo un gran numero di turisti.

Piazza Angelo Dibona di Cortina in inverno con la neve

Dopo il ponte, il paese torna quasi tranquillo fino al 20 di dicembre quando, un po' alla volta, si raggiunge l'apice dell'affluenza, delle manifestazioni e della mondanità. La neve rende tutto magico ma, se disgraziatamente non avesse nevicato, è possibile comunque sciare su piste innevate artificialmente e praticare anche un po' di escursionismo. Se volete qualche idea su cosa fare in inverno a cortina, vi lasciamo la pagina dedicata:

Cosa fare l'inverno a Cortina
Cosa fare l'inverno a Cortina Le migliori attività per trascorrere al meglio la stagione invernale a Cortina d'Ampezzo. Tempo di lettura: 12 min

Dovrete iniziare a mettere seriamente in conto il traffico, i prezzi degli alloggi elevati e la necessità di prenotare con largo anticipo per poter trovare posto, sia nelle strutture di ricezione che nei ristoranti.

D'altro canto, venendo a Cortina tra Natale e l'Epifania, avrete la possibilità di vivere il massimo della mondanità e del lusso, con la passerella di Corso Italia dove sfoggiare i vostri abiti più alla moda. L'apice si avrà la sera di Capodanno, dove trovare un posto libero, senza aver prenotato con largo anticipo, potrebbe rivelarsi una missione impossibile.

... Dicembre è il mese in cui comincia la stagione invernale...

Gennaio è un mese un po' strano. Si passa dal tutto esaurito dei primi giorni ad una maggior tranquillità nella seconda parte del mese. Se volete vedere Cortina al massimo del suo splendore, ammesso che vi piaccia la folla, i giorni tra Natale e la Befana sono, senza dubbio, i più indicati. Dovrete, però, mettere in conto il traffico, le code agli impianti, i prezzi degli alloggi elevati e la necessità di prenotare con largo anticipo per poter trovare posto, sia nelle strutture di ricezione che nei ristoranti. Di contro, sarà possibile vivere la Cortina più mondana che esista, con il Corso Italia affollato da persone alla moda, oltre al turismo più VIP che Cortina possa offrire.

Le Tofane di Cortina d'Ampezzo dopo una nevicata

Dopo l'Epifania il turismo ha un forte calo, con un po' di movimento solo nel weekend. Se volete visitare la valle Ampezzana a gennaio, cercate di vestirvi bene: il freddo in inverno è pungente ed il sole, che si vede solo per poche ore, non scalda poi molto.

Febbraio è il mese delle settimane bianche, delle feste in maschera e dello sport. Grazie al carnevale ed alle settimane bianche c'è una buona affluenza turistica, pur senza avere la confusione di Natale.

Febbraio è, sicuramente, il mese giusto per chi ama lo sci e gli sport invernali. Le giornate iniziano ad allungarsi, il sole inizia timidamente a scaldare, anche se dovete sempre considerare che le temperature sono ancora molto basse. Come se non bastasse, statisticamente febbraio è anche il mese con la più bassa probabilità di precipitazioni, il che lo rende ideale per una vacanza sugli sci. In questo periodo vengono anche organizzati molti eventi sportivi, tra cui:

... Febbraio è il mese delle settimane bianche...

Marzo è un mese molto simile a febbraio. Molti turisti scelgono questo mese per le settimane bianche, visto che le giornate si allungano e ci sono buone possibilità di avere un clima abbastanza mite, se non altro quando si resta sotto al sole.

È un periodo caratterizzato da condizioni ideali per gli sport invernali. C'è un po' di movimento nei weekend, ma un po' meno confusione durante la settimana.

Negli anni dove la primavera arriva con un po' di anticipo, è possibile che il sole, nel primo pomeriggio, renda le piste da sci un po' troppo "morbide". In questo caso vi consigliamo di limitare lo sci alla mattina, dedicando i pomeriggi all'escursionismo o allo shopping. Va detto che, in caso di un inverno poco nevoso o particolarmente caldo, la neve potrebbe essere proprio poco presente.

Ciasa delle Regole innevata, a Cortina d'Ampezzo

Se siete fortunati avrete modo di vedere il passaggio della Winterace - Cortina d'Ampezzo , una gara di regolarità, per un massimo di ottanta auto storiche, che attraversa Cortina ed alcuni passi montani, per un totale di 400 km. È incredibile vedere come alcuni equipaggi affrontano coraggiosamente le condizioni meteo, non certo sempre favorevoli, specialmente su macchine di una certa età, a volte addirittura cabrio.

Fai una donazione
Aiutaci a restare senza pubblicità con una piccola offerta.Icona cuoreDona ora!

Primavera

Aprile è un mese che viene molto condizionato dalla Pasqua. Solitamente, dopo i festeggiamenti pasquali, la maggior parte delle attività commerciali e gli impianti sciistici cominciano a chiudere, preparandosi al fuori stagione. Quando Pasqua casca presto, verso inizio mese, Cortina rimane molto frequentata da sciatori e proprietari di seconde case. Se arriva verso la fine del mese molti turisti preferiscono andare al mare, meteo permettendo.

Gita a giugno a Prato Piazza con la neve

L'aumentare delle temperature potrebbe portare a qualche problema di innevamento sugli impianti in bassa quota, mentre la poca affluenza potrebbe causare problemi a quelli di alta quota. Generalmente gli impianti del Faloria, quando possibile, cercano di chiudere il primo maggio, gli altri difficilmente arrivano così avanti. Se decidete di visitare Cortina in questo periodo, il meteo sarà "a sorpresa". Sarà possibile trovare temperature primaverili, come svegliarsi la mattina con trenta centimetri di neve fresca.

... ad aprile il meteo sarà "a sorpresa"...

Maggio è un mese molto tranquillo a Cortina. Gli impianti da sci sono chiusi, la neve probabilmente rende ancora difficoltoso l'escursionismo in alta quota, ma di solito non è sufficiente per praticare lo sci di alpinismo. I residenti approfittano di questo periodo per cambiare un po' aria ed andare a fare un giro in pianura o al mare.

Sicuramente è un mese ideale per chi cerca il relax e la solitudine, con passeggiate nei boschi e giri in bicicletta in cui incontrerete sicuramente pochissime persone, se non nessuno. Di contro potrebbe essere più difficile trovare strutture ricettive aperte e molti locali saranno chiusi per ferie. Le temperature cominciano a salire, ma mettete sempre in valigia una giacca per la sera perché non è così scontato che ci sia caldo.

Una passeggiata in Corso sotto la pioggia

Giugno è un mese molto tranquillo per la stessa ragione di maggio: la gente del posto va al mare per ricaricare le batterie in preparazione della stagione estiva, che in montagna parte più tardi. Vengono, però, organizzati alcuni eventi che portano un po' di brio al paese. Si tratta principalmente di gare di corsa, oppure di mountain bike, di cui la principale è sicuramente la Lavaredo Ultra Trail di Cortina .

I veri amanti della montagna, molti anche stranieri, vengono a Cortina per trovare le escursioni poco affollate ed i prezzi più ragionevoli, complici anche i campeggi già aperti. Se cercate il momento migliore per le escursioni e le arrampicate, giugno è sicuramente il mese ideale.

Se vi piace camminare in montagna non potete perdervi il nostro articolo sulle più belle gite da fare a Cortina, che potete leggere cliccando qui sotto:

Le escursioni più belle a Cortina d'Ampezzo
Gite più belle a Cortina Le escursioni più belle da fare a Cortina d'Ampezzo, dalle più semplici a quelle più avanzate. Tempo di lettura: 6 min

Grazie al caldo, all'arrivo dei primi turisti ed alle lunghe giornate, i rifugi montani cominciano ad aprire e ci si prepara per l'arrivo dell'alta stagione. Personalmente lo ritengo uno dei mesi più belli per visitare Cortina se state cercando la tranquillità, in quanto si può vivere la montagna nel migliore dei modi.

La ferrovia in direzione Cortina centro

Le temperature sono generalmente molto gradevoli, anche se vi consigliamo di uscire la sera portando una giacca leggera: probabilmente non servirà, ma se servisse vi pentirete di non averla. Giugno purtroppo è anche un mese piuttosto piovoso, soprattutto i pomeriggi. Se durante la vostra permanenza doveste trovare brutto tempo, vi consigliamo di leggere la nostra pagina su cosa fare a cortina con la pioggia, che trovate qui sotto:

Cosa fare a Cortina quando piove
Cosa fare a Cortina se piove Come rendere piacevole una giornata a Cortina d'Ampezzo, anche col brutto tempo. Tempo di lettura: 9 min

Estate

Luglio è il mese in cui inizia l'estate Ampezzana. I primi turisti sono, generalmente, le persone più avanti con gli anni. Non è bello da dire, ma sono principalmente loro che vogliono scappare dal caldo della città e delle località di mare.

Un panorama di Cortina d'Ampezzo in Estate

Proseguendo con il mese i turisti cominciano ad affluire in numero sempre maggiore, complice il caldo che inizia ad essere davvero elevato in pianura. Gli sport estivi per eccellenza sono l'escursionismo, l'arrampicata ed il ciclismo, sia su strada che su sterrato. A questo proposito vi invitiamo a leggere il nostro approfondimento di seguito:

Cosa fare l'estate a Cortina
Cosa fare l'estate a Cortina Alcune ispirazioni per riempire le vostre giornate durante la stagione calda a Cortina. Tempo di lettura: 19 min

Verso fine luglio è consigliabile prenotare per andare a mangiare fuori, perché inizia a diventare difficile trovare posto. La prima domenica di luglio viene festeggiata la Sagra d'Ampezzo, che apre la stagione degli eventi estivi di Cortina. Le temperature cominciano ad essere davvero estive, anche se i temporali sono sempre in agguato.

... a luglio le temperature cominciano ad essere davvero estive...

Agosto è il mese con la massima affluenza turistica in estate. Il paese si riempie di persone, i ristoranti devono essere prenotati con largo anticipo, così come gli alberghi e trovare parcheggio comincia a diventare difficile. Naturalmente è il mese ideale per chi ama la mondanità. In agosto hanno luogo tutte le attività più interessanti, come ad esempio una montagna di libri , in cui gli scrittori raccontano i loro libri, oppure la splendida Festa delle Bande di Cortina, una sfilata di bande musicali che conclude l'estate ampezzana. Ne abbiamo parlato in un articolo dedicato, che trovate di seguito:

La Festa delle Bande di Cortina d'Ampezzo
Ra Fèŝta de ra Bàndes L'anima di un paese in festa. Una manifestazione in cui si fondono musica e tradizione. Tempo di lettura: 7 min

Sicuramente agosto non è il mese migliore per gli amanti delle solitarie camminate in montagna. Le probabilità di trovare orde di turisti che affollano i sentieri più conosciuti è molto elevata. Se cercate un po' di tranquillità l'unica soluzione è quella di partire la mattina prestissimo, oppure cercare i tragitti meno trafficati, di solito quelli più faticosi.

Le temperature in agosto sono estive, anche se non è raro che la sera rinfreschi. A questo proposito vi consigliamo di avere con voi una giacca leggera per proteggervi dal fresco quando cala il sole.

Turisti lungo il Corso in estate

Settembre segna il ritorno alla tranquillità. Con l'avanzare del mese i turisti sono sempre meno anche se, di solito, le strutture ricettive sono ancora tutte aperte, almeno fino alla riapertura delle scuole. Come nel caso di giugno, si tratta di un bellissimo periodo per gli amanti della montagna, in quanto permette di viverla pienamente, senza la confusione dei mesi precedenti.

Verso fine mese, generalmente, viene organizzato il Delicious Trail Dolomiti . Si tratta di una gara di trail-running con ristori, nei vari rifugi coinvolti, composti da piatti e spuntini della tradizione ampezzana.

Il bello è che non è una gara solamente "per atleti". Ci sono, infatti, anche partecipanti che non hanno nessun interesse a competere per la classifica, ma vogliono soltanto camminare, mangiare e bere qualche bicchiere in compagnia.

Il Pomagagnon visto dalla polveriera di Cortina

Meteorologicamente parlando, di solito, le temperature restano piuttosto gradevoli. In ogni caso è sempre meglio avere l'immancabile giacchetta per la sera ed un maglioncino o una felpa per il pomeriggio inoltrato. Potreste anche vedere le prime nevicate in alta montagna, anche se, di solito, la neve si scioglie in poche ore.

Fai una donazione
Aiutaci a restare senza pubblicità con una piccola offerta.Icona cuoreDona ora!

Autunno

Ottobre è un mese magico, sia perché si può andare in escursione senza soffrire troppo il caldo, se non ha nevicato, sia perché l'autunno porta a Cortina dei colori incredibili. Nella seconda parte del mese i boschi di larice diventano completamente dorati ed i latifoglie assumono le tinte del rosso e dell'arancione. Le passeggiate nel bosco sono qualcosa di indescrivibile ed i passi dolomitici diventano incantevoli, soprattutto il Passo Giau. Immagino che avrete capito che ottobre è il nostro mese preferito, specialmente nella seconda metà, quando la magia dell'autunno comincia ad avvenire.

Il Passo Giau in Autunno

Attenzione, perché in questo periodo molte strutture potrebbero essere chiuse. Considerate anche che le temperature cominciano a scendere. La mattina si trova il primo ghiaccio sui vetri delle auto e non è impossibile imbattersi nelle prime nevicate, anche se è poco probabile.

Vestitevi bene e preparatevi a trovare forti escursioni termiche tra il giorno e la notte. Considerate che venire a Cortina in autunno, per camminare in un bosco di larici o vedere un passo montano, è un'esperienza che dovreste fare almeno una volta nella vita.

Mucca in Autunno a Larieto

Novembre, purtroppo, è un mese un po' "infelice" per venire a Cortina. Se all'inizio del mese si può ancora godere del fascino dell'autunno, con l'avanzare dei giorni il panorama tende a diventare un po' desolato. Anche nel caso di neve, cosa anche abbastanza probabile, gli impianti sciistici non aprono prima di dicembre.

Potrebbe essere possibile andare a camminare, se si tratta di un novembre in cui non ha nevicato, ma le temperature lo rendono poco piacevole. La neve, invece, non è generalmente sufficiente né ideale per le escursioni con gli sci.

Escursione autunnale con neve a Prato Piazza

Le giornate iniziano a diventare davvero corte. Nei giorni di pioggia o neve è possibile addirittura trovare il centro completamente deserto. Nonostante tutto, alcuni negozi e bar sono comunque aperti quindi, anche se passate a Cortina a novembre, qualcosa da fare lo troverete, pur se con il rischio di annoiarvi un po'.

Avendo iniziato il nostro articolo con il capitolo "inverno", con il mese di dicembre, chiudiamo questo elenco in modo alternativo, con il mese di novembre, il più infelice dell'anno per visitare Cortina.

Alcune informazioni utili

Come avrete sicuramente già letto tra le righe, consigliamo sempre di telefonare prima di andare in qualche locale o di usufruire di qualche servizio. In alta stagione la telefonata permette di prenotare un tavolo, mentre in fuori stagione permette di assicurarsi che il locale sia aperto ed accessibile.

La Malga Ra Stua

Se avete messo gli occhi su un bel ristorante, cercate di prenotare con largo anticipo, specialmente la settimana di Natale o di Ferragosto. La clientela di Cortina è spesso "rilassata": l'aperitivo potrebbe diventare lungo, quindi i ristoranti iniziano a riempirsi generalmente dopo le 20:00, se non più tardi. Se non avete prenotato, è meglio andare a mangiare presto, così da evitare la confusione delle ore di punta.

Folla all'aperitivo davanti al Bar Sport

Se volete andare a sciare o in gita, vi consigliamo di partire presto. Parcheggiare la macchina alle 8:30 permette di avere un parcheggio quasi garantito, sia sulle piste da sci che negli spazi riservati agli escursionisti. Lasciate la sveglia tardi alle giornate di maltempo, ed in quel caso cercate di muovervi a piedi. Uno dei problemi irrisolti di Cortina sono i parcheggi, sempre troppo pochi rispetto alle necessità della stagione, specialmente nei momenti di massima affluenza. Fate due passi se potete, vi farà bene e vi eviterà un po' di stress.

Parcheggi di montagna in alta stagione

Se volete avere maggiori informazioni sui parcheggi di Cortina, che sono uno dei punti critici di questa bellissima località, vi invitiamo a visitare il nostro articolo che trovate di seguito:

Dove parcheggiare a Cortina
Parcheggiare a Cortina Preziosi consigli per posteggiare l'auto. Un elenco ed una mappa di tutti i parcheggi di Cortina. Tempo di lettura: 7 min

Se volete soggiornare in un albergo nei momenti di massima affluenza, dovete prenotare con largo anticipo. Se proprio non riuscite a trovare posto nelle settimane di altissima stagione, l'unica opzione che vi rimane sarà di cercare un'alternativa. Prima di arrendervi, ricordatevi che oggi esistono molte tipologie di strutture diverse, come ad esempio Bed and Breakfast, campeggi ed offerte last minute. Passate qualche ora su internet e telefonate alle strutture più interessanti che avete individuato prima di darvi per vinti.

... nei momenti di massima affluenza, dovreste prenotare con largo anticipo...

Se proprio non esiste la possibilità di trovare un alloggio, vi consigliamo di individuare un periodo che possa piacervi in un mese più tranquillo e di cercare di venire in quel momento. Ci rendiamo conto che non sia semplice spostare le vacanze, ma in certi momenti Cortina è davvero affollatissima. Chissà, magari potreste scoprire il piacere di una vacanza più tranquilla, con tutti servizi fruibili senza code esagerate e confusione ovunque andiate.

Fai una donazione
Aiutaci a restare senza pubblicità con una piccola offerta.Icona cuoreDona ora!

Flussi turistici a Cortina

Per quanto riguarda gli afflussi turistici a Cortina a Cortina d'Ampezzo si parla di un afflusso medio di oltre 200.000 persone nel periodo estivo e di quasi 300.000 presenze nel periodo invernale. In questa statistica viene preso in esame il periodo da maggio a settembre per la stagione estiva e da dicembre ad aprile per quella invernale. Sono compresi nel conteggio sia le seconde case che gli alberghi.

Turisti affollano Corso Italia a Cortina d'Ampezzo

Se andiamo a considerare le presenze, piuttosto che i pernottamenti, i numeri sono vicini al milione di presenze annuali. Per quanto riguarda la nazionalità delle presenze, il primo mercato è l'Italia, con oltre il 50% delle visite totali.

I mesi di mezza stagione la pioggia bagna Cortina

Per quanto riguarda l'afflusso turistico estero i principali paesi di provenienza sono Germania, Stati Uniti, Regno Unito e Francia. Il numero di arrivi dai paesi esteri è in costante aumento dal 2005, le presenze estere si concentrano nei mesi di minore afflusso turistico, mentre agosto e dicembre sono chiaramente dominati da un turismo italiano.

Conclusione

Sperando che questa pagina sulla stagionalità di Cortina d'Ampezzo vi sia piaciuta, prima di salutarvi, vi ricordiamo che potete leggere altri interessanti articoli su cosa fare e cosa vedere a Cortina sulla nostra Home PageLink interno .

Se volete ringraziarci potete farlo visitando la pagina SostieniciPiccolo cuore . Se, invece, volete suggerire una modifica, proporre qualcosa o farci solo un saluto, nella sezione Info e ContattiEmail icon troverete i diversi modi per raggiungerci.