Mountain bike a Cortina d'Ampezzo

I migliori tracciati per la mountain bike a Cortina d'Ampezzo. Scopriamo insieme i tragitti più belli, da quelli per le famiglie fino alle piste da downhill del Bike Park Dolomiti.

Introduzione

Cortina d'Ampezzo è un sogno per gli amanti della mountain bike. Se vi piace pedalare in mezzo alla natura troverete tantissimi percorsi, sia su asfalto che su sterrato, che sapranno darvi grandi emozioni.

Una salita in bicicletta al rifugio

In questo articolo abbiamo deciso di concentrarci sul "ciclismo per famiglie" e sulla mountain bike, sia muscolare che a pedalata assistita.

... le bici elettriche hanno avvicinato molti a questo sport...

Sui sentieri, infatti, si vedono sempre più biciclette elettriche, che sono ideali per avvicinarsi alla mountain bike senza fare troppa fatica o se vi manca un po' di allenamento. Le e-bike hanno contribuito molto a rilanciare il ciclismo in alta montagna, che ora è accessibile davvero a tutti.

Sia che tu voglia fare delle tranquille gite in bici con la famiglia, sia che tu stia cercando l'adrenalina delle discese più ripide, continua la lettura di questo articolo, per scoprire ciò che Cortina ha da offrire agli amanti della mountain bike!

Lunga via delle Dolomiti

Per prima vogliamo descrivere quella che è la pista ciclabile per eccellenza: la lunga via delle Dolomiti. Questa strada sorge lungo il tracciato dell'ex ferrovia che collega Calalzo di Cadore a Dobbiaco. Questa pista ciclabile, che attraversa le Dolomiti Ampezzane e prosegue lungo la Val Boite, è uno dei percorsi per biciclette più panoramici dell'intero arco alpino.

Tracciato dell'ex ferrovia da Zuel in direzione Cortina

Il percorso è parte integrante della strada ciclabile Venezia-Monaco, considerato il tracciato per biciclette più bello del mondo, che si snoda per 560 chilometri attraverso tre nazioni.

Questo pezzo della lunga via delle Dolomiti sorge dove passavano i binari del treno, quindi si tratta di un tracciato davvero semplice, la pendenza è molto leggera e non ci sono curve strette. L'ideale per chi ha bambini o per chi cerca una strada alla portata di tutti.

La lunga via può essere percorsa tutto l'anno, ma il periodo ideale è quello estivo. Nei mesi da giugno a settembre viene istituita una corriera urbana, chiamata Trenobus delle Dolomiti, dove è possibile caricare la bicicletta e fare il tragitto di andata o di ritorno senza pedalare. Per maggiori informazioni, o per acquistare i biglietti, potete rivolgervi alla biglietteria della stazione di Cortina . In alternativa, potete trovare molte informazioni utili su questo PDF ufficiale sul treno bus delle Dolomiti .

La variante più praticata, per chi dispone di un'automobile o prende il Trenobus, è quella che scende dal Passo Cimabanche fino a Calalzo di Cadore . Seguendo questo percorso è possibile percorrere cinquanta chilometri quasi completamente in discesa, su tracciato ciclo-pedonale protetto e chiuso al traffico motorizzato.

Bicicletta nel bosco Creative Common, By Jason Cerna

La strada è sempre ben segnalata ed è divisa in trenta chilometri su strada asfaltata e venti su strada bianca, concentrati principalmente nei pressi di Cimabanche. L'ex ferrovia è anche pedonabile, quindi dovrete stare attenti alle persone che passeggiano lungo la strada, specialmente nei centri abitati.

Continua dopo la pubblicità...

Altri percorsi per la famiglia

Per chi ha bambini il tragitto ideale rimane la pista ciclabile dell'ex Ferrovia, ma partendo dal centro di Cortina. Nel caso i bambini siano molto piccoli è sicuramente consigliabile andare in direzione nord, verso Cimabanche , per diversi motivi. Il primo è che inizierete in salita, quando i bambini saranno stanchi sarà sufficiente girarsi per fare il ritorno in discesa. Il secondo motivo è che le poche strade che dovrete attraversare, sempre sulle strisce pedonali, sono tutte secondarie, riducendo i rischi. Ad un certo punto la strada diventa sterrata, ma ci sono diversi chilometri di asfalto. Siccome stiamo parlando di bambini molto piccoli, è probabile che si stancheranno prima di raggiungerla.

Il ponte della ex ferrovia di Cortina nei pressi della funivia Faloria

Se i bambini sono un po' più grandi potreste andare in direzione sud, verso Zuel . In questo caso la strada sarà completamente asfaltata, tutta in discesa ed abbastanza panoramica. Al ritorno dovrete affrontare una salita leggera e costante, ma mai faticosa. Ad un certo punto sarà necessario attraversare la statale, ma c'è un semaforo, vi basterà premere il bottone per attraversare in sicurezza.

Se siete in compagnia di ragazzi un po' più grandi torna preferibile andare verso nord. La strada è più panoramica ed incontaminata e, dopo alcuni chilometri, diventa di ghiaia. Proseguendo dopo Fiames si attraversano una galleria del treno ed un ponte, il che rende il percorso più dinamico e divertente. Anche se si tratta di un percorso semplice è in leggera salita e, non essendoci una vero punto di arrivo, può diventare anche piuttosto lungo. Una bici a pedalata assistita potrebbe essere una buona idea.

La Tofana e la passeggiata dell'ex ferrovia a Cortina d'Ampezzo

Se siete disposti ad allontanarvi da Cortina uno dei tracciati per famiglie più gettonati è la Ciclabile Dobbiaco-Lienz. Si tratta di un percorso di 49 chilometri, con fermate intermedie, quasi completamente in discesa e con ritorno in treno. È molto frequentato, per cui si sono organizzati alla perfezione.

Potete raggiungere Dobbiaco in automobile, noleggiare la bicicletta, pedalare fino a Lienz, restituire la bicicletta in stazione e tornare con il treno. Se preferite usare la vostra bici, il treno è attrezzato con vagoni riservati alle biciclette. Il costo del noleggio della bici e del biglietto del treno è, approssimativamente, 35€ a persona. Per avere maggiori informazioni, vi invitiamo a consultare la questa sezione del sito ufficiale della Val Pusteria .

Continua dopo la pubblicità...

Mountain bike

Esistono decine di tracciati mozzafiato che attraversano le nostre montagne. Se volete scoprire i percorsi più belli dovreste consultare questa bellissima mappa di tutti i percorsi per la mountain bike a Cortina . Si tratta di una mappa creata da Cortina Marketing, un po' riassuntiva, ma decisamente completa. Se preferiste consultarla in versione cartacea, potete andare a prenderne una copia all'Ufficio Informazioni Turistiche, in Corso Italia .

Mountain bike con montagna sullo sfondo

Ci siamo ripromessi di descrivere dettagliatamente i nostri itinerari per la mountain bike preferiti, ma per il momento siamo molto concentrati sulla creazione delle gite a piedi. Considerato il tempo limitato di cui disponiamo, siamo costretti a lasciarvi con la promessa che, in futuro, ci metteremo d'impegno per descrivervi i migliori percorsi con la dedizione che meritano.

Continua dopo la pubblicità...

Downhill

Il Downhill è una disciplina in continua crescita e Cortina è il territorio perfetto per praticarla. Al momento il comprensorio che più si è orientato verso questo sport è quello delle Tofane. Per aumentare i passaggi estivi le due società che si occupano della gestione dell'area hanno creato il Cortina Bike Park Dolomiti. Questo parco per il downhill comprende oltre ventidue chilometri di sentieri attrezzati, adatti a tutti, dal principiante al rider più esperto.

Una bicicletta all'arrivo della Coppa Italia Downhill

A conferma della qualità del park, nel 2023 la pista è stata selezionata per disputate le gare Coppa Italia Downhill, alla quale abbiamo avuto il piacere di assistere, scattando alcune fotografie, che potete vedere in questo capitolo.

Arrivo della gara di downhill in Tofana

Nell'estate del 2023 è stato istituito il Cortina Bike Pass, un biglietto con cui è possibile utilizzare tutti gli impianti di risalita attrezzati per il trasporto bici del comprensorio. Per avere maggiori informazioni, o per acquistarlo online, vi invitiamo a visitare il sito ufficiale del Bike Park Dolomiti .

Continua dopo la pubblicità...

Noleggiare l'attrezzatura

Se per caso non avete portato con voi la vostra bicicletta, o se volete provare una e-bike a pedalata assistita, potrete rivolgervi senza esitazione ad uno dei molti noleggi presenti a Cortina. Consigliamo sempre di prenotare il mezzo, meglio se con un po' di preavviso.

Una mountain bike elettrica appoggiata ad un palo

Se siete dei ciclisti esperti, un'idea che potreste non aver considerato è quella di noleggiare una e-bike per un eventuale compagna/o, in modo da poter fare un tragitto insieme, usando il motore per compensare la mancanza di allenamento del vostro partner.

Lavaggio biciclette al Cortina Bike Park Dolomiti

In questo caso evitate i percorsi troppo tecnici, in quanto le biciclette motorizzate sono pesanti e più difficili da governare in discesa, specialmente da chi ha poca esperienza.

Continua dopo la pubblicità...

Alcune raccomandazioni

Partiamo dalla premessa che la montagna è imprevedibile perché i temporali estivi sono molto diffusi. Di norma sono più probabili nelle ore pomeridiane del periodo estivo, specialmente nelle giornate più calde e ricche di umidità. Ai temporali sono associati bruschi abbassamenti di temperatura, per questo motivo è meglio programmare le uscite nella mattinata e portare sempre una giacca antivento impermeabile, per poter gestire meglio brutte sorprese.

E-Bike appoggiata su balla di fieno con il monte Faloria sullo sfondo

Considerate che le temperature, in montagna, sono generalmente inferiori rispetto a quelle in pianura. Se state pianificando una vacanza a maggio o settembre, non è così scontato trovare caldo. Portate un abbigliamento adatto alle mezze stagioni, oltre a quello leggero. Anche il sole potrebbe essere insidioso, l'arietta fresca della montagna potrebbe farvi dimenticare che oltre i 2000 metri il sole è famoso per le bruciature, usate sempre la crema solare.

... una volta superati i 1.800 metri l'ossigeno inizia a rarefarsi...

La bicicletta, in alta montagna, è maggiormente impegnativa. Una volta superati i 1800 metri l'ossigeno inizia a rarefarsi, con il rischio di trovarsi più affaticati di quanto preventivato.

Manubrio di E-Bike su strada sterrata

Ricordatevi che, in montagna, potrebbe non essere possibile venire soccorsi velocemente, consigliamo quindi di portare sempre con sé il telefono, una pompa, una camera d'aria di scorta, un Multi-Tool per le riparazioni e un mini kit per il pronto soccorso. Potrebbe essere utile avere anche qualche fascetta da elettricista per le piccole riparazioni.

... cercate di iniziare su strade bianche...

Se siete nuovi di mountain bike non sottovalutate i percorsi. Un sentiero che, a piedi, risulta semplice, in mountain bike potrebbe rivelarsi stancante da salire e difficile da scendere, a causa delle asperità del terreno. Cercate di iniziare su strade bianche, come ad esempio quelle che portano ai rifugi, prima di cimentarvi in sentieri pieni di sassi o radici.

Ricordatevi sempre che i sentieri, a Cortina, non sono esclusivi per biciclette, ci sono anche gli escursionisti e potreste correre il rischio di investirli, quindi usate la testa e andate piano.

Continua dopo la pubblicità...

Conclusione

Sperando che la pagina sulla mountain bike a Cortina d'Ampezzo vi sia piaciuta, prima di salutarvi, vi ricordiamo che potete leggere altri interessanti articoli su cosa fare e cosa vedere a Cortina sulla nostra Home PageLink interno .

Se volete ringraziarci potete farlo visitando la pagina SostieniciPiccolo cuore . Se, invece, volete suggerire una modifica, proporre qualcosa o farci solo un saluto, nella sezione Info e ContattiEmail icon troverete i diversi modi per raggiungerci.