Gita a Cortina: Ra Góres de Fedèra dal Lago Pianozes

Escursione che, dal Lago Pianozes, porta a Malga Federa, lungo il sentiero panoramico de Ra Góres de Fedèra. Un tragitto che segue il Ru de Fedèra, lungo le gole e le cascate scavate dal fiume.

Percorso

Punto di partenza: Parcheggio Parù de Col
Destinazione: Malga Federa
Lunghezza totale: 10 chilometri
Dislivello positivo: 650 metri
Andata e ritorno: Circa 3 ore e mezza

Mappa

Mappa della gita

Introduzione

Ra Góres de Fedèra è un'escursione molto bella, con destinazione Malga Federa e come punto di partenza il parcheggio di Parù de Col, vicino al Lago di Pianozes. Il tragitto costeggia il Ru de Fedèra e permette di osservare alcune bellissime cascate, che scorrono lungo le gole scavate dall'acqua nella sua discesa verso il fiume Boite, di cui è affluente. Il nome, in dialetto ampezzano, significa le gole di Federa.

La Malga Federa, meta della gita

La gita può essere trovata nella Cartina Tabacco 003 - Cortina d'Ampezzo e Dolomiti Ampezzane e sale adiacente al Sentiero 432. Si tratta di un percorso di nuova costruzione, per cui potrebbe non apparire sulle mappe più vecchie. In alternativa, potete seguire il nostro tracciato su Google Maps cliccando qui .

Tabacco 1:25.000 Carta 003

Nonostante la gita venga generalmente considerata come un'escursione adatta a tutti, abbiamo preferito catalogarla come impegnativa, a causa della lunghezza di dieci chilometri, il forte dislivello ed una piccola ferrata facoltativa, molto semplice e ben attrezzata.

Fai una donazione
Aiutaci a restare senza pubblicità con una piccola offerta.Icona cuoreDona ora!

Escursione

Per prima cosa dovrete raggiungere il parcheggio gratuito di Parù de Col . Se non sapete esattamente come arrivarci non preoccupatevi, ne parleremo in modo approfondito più in basso, nel capitolo "come arrivare" .

Iniziate a salire lungo la strada, tenendo la sinistra al primo incrocio. Seguite le indicazioni per Malga Federa, fino a raggiungere questo parcheggio nei pressi della stanga che blocca il passaggio alle automobili. Potreste anche valutare di parcheggiare qui, ma la strada è molto stretta, ripida e dissestata, quindi lo sconsigliamo vivamente.

Il parcheggio nei pressi della stanga dove la strada viene chiusa al traffico

Proseguite lungo la strada asfaltata per circa quindici minuti. Nei periodi di alta stagione la via è chiusa al traffico, ma prestate comunque attenzione alle jeep dirette a Malga Federa e Croda da Lago.

La strada iniziale verso le Góres de Fedèra

Quando vedrete il cartello Barìza in cu m. 1280, svoltate a sinistra, seguendo le indicazioni per il Sentiero 432 Ra Góres de Fedèra e Malga Federa. Questa prima parte del percorso è di nuova costruzione, la vecchia strada era piuttosto anonima, questa variante è molto più caratteristica.

Direzione sentiero boschivo 432 e Malga Federa

Dopo aver brevemente camminato nel bosco, all'orizzonte, vedrete apparire una cascata. Da qui parte il Sentiero attrezzato 432. Affrontate la prima salita, godetevi il panorama, ma conservare le energie, in quanto è solo la prima salita di molte.

Il sentiero attrezzato delle gole di Federa

Una volta superata la piccola cascata incrocerete una sentiero più ampio, in ghiaia. Qui svoltate a destra ed incamminatevi lungo la strada boschiva, fino ad incontrare nuovamente l'asfalto. Nonostante lungo il percorso ci siano alcune intersezioni, la strada da seguire è sempre ben segnalata.

La strada boschiva in ghiaia

Raggiunto il cartello Col Purin m. 1350 svoltate a sinistra, continuando a seguire il Sentiero 432 Ra Góres de Fedèra verso Malga Federa.

Cartello Col Purin 1.350 metri

La gita prosegue lungo il sentiero nel bosco per qualche centinaio di metri, senza particolari difficoltà, fino a quando non troverete un ponticello in legno. Da qui il sentiero comincerà a farsi un po' più ripido e dovrete attraversare dei piccoli terrapieni, realizzati con dei tronchi di albero.

I piccoli terrapieni fatti con i tronchi lungo il sentiero

Una volta superati i terrapieni, davanti a voi, si aprirà una splendida vista su Cortina. Per chi desidera rilassarsi questo è un ottimo punto, in quanto sono state allestite delle comode panche in legno, da cui godere del bellissimo panorama.

Punto panoramico su Cortina d'Ampezzo

Poco dopo aver ripreso il cammino troverete davanti a voi un bivio. Qui dovrete decidere come proseguire la gita:

Ponti lungo il sentiero

Ci teniamo a sottolineare che la definizione via ferrata è decisamente esagerata: non si tratta di un percorso pauroso, né tantomeno esposto, ma di una serie di scalini in ferro e roccia, su cui camminare a sbalzo sopra il fiume. Sicuramente non è una deviazione difficile, ma evitate di farla se siete con bambini piccoli o avete una mobilità ridotta. Uno di noi due soffre di vertigini, ma non ha avuto nessun problema a fare questo passaggio. Sul pannello informativo è segnalato l'obbligo di avere imbragatura e moschettoni.

La piccola ferrata delle Góres de Fedèra

Dopo circa un'ora raggiungerete il Ponte de Fedèra. Fino a qui siete saliti ad una quota di 1.600 metri, guadagnando circa trecento metri di dislivello positivo, ne mancano ancora duecento prima della nostra destinazione.

Il ponte sul fiume Federa

Proseguite verso la seconda parte del percorso, segnalata dal cartello in legno appena prima del ponte. Seguite sempre le indicazioni del percorso pedonale, il Sentiero 432 Ra Góres de Fedèra.

Cartello indicante Góres e ponte di Fedèra

Quella che vi aspetta è senza dubbio la parte più bella della gita, costeggiando il fiume poterete osservare le cascate e le gole scavate dalla forza dell'acqua, da cui prende il nome il sentiero delle gole del Fiume Federa.

Le gole scavate dal fiume Federa

Dopo aver attraversato il ponte e camminato un po' nel bosco scenderete in una gola, dove troverete una terrazza affacciata sul torrente sottostante. Subito dopo vi aspetta una suggestiva scalinata, che vi porterà a costeggiare l'alveo del torrente.

La scalinata verso il fiume

Da qui dovete risalire lungo un ponte in acciaio, alla fine del quale raggiungerete un punto ricco di piante di mirtilli. Questo è l'ultimo passaggio attrezzato dell'escursione, che da qui diventerà un normale sentiero nel bosco.

Le gole scavate dal fiume Federa

Dopo aver camminato una quindicina di minuti raggiungerete la cascata del Ru de Fedèra, il punto più caratteristico di tutta l'escursione. Qui potrete dedicarvi al fare qualche fotografia, oppure riprendere un po' di fiato prima dell'ultima tratta.

La cascata del Ru de Fedèra

Il sentiero prosegue costeggiando il fiume, con diversi scorci su piccole vasche naturali e cascate molto belle. Quando il bosco inizia a diradarsi, in lontananza, vedrete comparire il Bèco de Mesodì, un piccolo monte molto caratteristico. La gita delle gole di Federa è quasi conclusa.

Il becco di mezzodì si intravede all'orizzonte

Con un ultimo sforzo raggiungete la fine del bosco, che lascia spazio ai pascoli che circondano Malga Federa, dove potrete fermarvi per bere o mangiare qualcosa. Questo splendido rifugio in alta stagione è aperto tutti i giorni, mentre in bassa stagione è aperto solamente nei fine settimana.

Malga Federa, la meta della gita

Per tornare a valle dovrete decidere se ripercorrere lo stesso percorso che avete fatto per salire o se scendere lungo la strada asfaltata, come nel nostro caso. Questa seconda opzione è molto più veloce, ma sicuramente meno bella e panoramica. La strada asfaltata è anche aperta al traffico veicolare.

Fai una donazione
Aiutaci a restare senza pubblicità con una piccola offerta.Icona cuoreDona ora!

Curiosità

Ra Góres de Fedèra è un sentiero relativamente nuovo: la parte finale del tragitto è stata inaugurata nel 2021, mentre la seconda parte, realizzata da una collaborazione tra le Regole d'Ampezzo e lo Sci Club 18, è stata inaugurata nel 2019. Questo tracciato in passato era conosciuto solo dai cacciatori, ma grazie al desiderio di riqualificare la zona ed allo sforzo collettivo, si è creato un tragitto che sta riscontrando un grandissimo successo tra i turisti ed i residenti.

Malga Federa ha tratto grande vantaggio dalla creazione di questo percorso. Ora è una vera e propria destinazione, prima rischiava di essere considerata come una tappa intermedia del turismo diretto verso il Lago Federa. Se avete ancora un po' di forze, infatti, da Malga Federa, è possibile raggiungere il Rifugio Palmieri , che si affaccia sullo splendido lago. Si tratta di una camminata che richiede, approssimativamente, altri quarantacinque minuti in salita, con un dislivello di circa duecento metri e due chilometri di percorrenza.

Il Lago Federa Creative Common, by Momochi86

In questi luoghi sono state girate diverse puntate della fiction televisiva Un Passo dal Cielo. Per fare solo alcuni esempi, sul lago di Federa sorge la Fattoria Eden, mentre nei boschi che avete attraversato sono state girate le puntate Solo per Amore e Nido d'amore. Se volete avere maggiori informazioni sulle location della famosa serie, vi invitiamo a leggere la pagina dedicata:

I luoghi di Un Passo dal Cielo
Un Passo dal Cielo Tutte le location, nei dintorni di Cortina, dove sono state girate la sesta e la settima stagione. Tempo di lettura: 15 min
Fai una donazione
Aiutaci a restare senza pubblicità con una piccola offerta.Icona cuoreDona ora!

Come arrivare

Il piazzale gratuito di "Parù de Col" , punto di partenza della nostra escursione, può essere raggiunto in molti modi. Il più semplice è quello di prendere l'automobile. Considerato che questo è il punto di partenza anche di altre escursioni, in alta stagione, è consigliabile arrivare presto, per non trovare tutti i posti occupati. Il tragitto vi occuperà per circa quindici minuti.

Loc. Campo 10 minuti

Se preferite prendere i mezzi pubblici, la linea urbana n°2 dell'autobus urbano vi porterà da Piazza Roma fino alla fermata di Campo di Sotto . Da qui, con una passeggiata in salita di circa venti minuti sempre ben segnalata, raggiungerete il punto di partenza dell'escursione. Potete trovare maggiori informazioni sugli orari degli autobus presso la biglietteria della stazione di Cortina . Attenzione, in quanto potrebbe essere chiusa per la pausa pranzo.

Bus N°2 12 minuti

Se preferite muovervi a piedi, esiste una bellissima camminata panoramica, di circa quarantacinque minuti, lungo una strada immersa nel verde chiamata Convento. Se non vi spaventa allungare un tragitto già abbastanza impegnativo, ne vale davvero la pena.

Convento 45 minuti

Abbiamo descritto dettagliatamente questo bellissimo tragitto in una pagina dedicata, che potete visitare cliccando qui sotto:

Passeggiata dal centro a Pianozes
Dal centro al Lago Pianozes Una passeggiata lungo la strada del convento. Dal centro di Cortina al lago di Pianozes. 1h 45' - 6,5 km - Facile

Se nessuna delle soluzioni precedenti vi aggrada, potreste valutare di prendere un Taxi. Dal centro a Pianozes il costo sarà, approssimativamente, di 20€. Considerate che il prezzo potrebbe variare sia per tipo di mezzo che dal numero di persone, chiedete sempre un preventivo. I Taxi si possono trovare sia in Piazza Roma che alla stazione delle corriere , oppure potete cliccare qui per il loro sito ufficiale .

Taxi 10 minuti

Per qualsiasi dubbio possiate avere, potete consultare l'ufficio per le informazioni turistiche che si trova in centro.

Fai una donazione
Aiutaci a restare senza pubblicità con una piccola offerta.Icona cuoreDona ora!

Informazioni utili

L'escursione delle Góres de Fedèra è indicata solo nel periodo estivo, a causa di alcuni passaggi che, in presenza di neve e ghiaccio, potrebbero diventare piuttosto pericolosi. Di solito i mesi più indicati sono quelli che vanno tra giugno ed ottobre. Si tratta di una stima leggermente cautelativa, ma purtroppo ogni stagione è diversa. Non è possibile sapere esattamente quando nevicherà e quando la neve si scioglierà.

Se volete raggiungere Malga Federa in inverno, esiste la possibilità di salire a piedi e scendere con la slitta dalla strada battuta dal gatto delle nevi, ma di questa alternativa ne abbiamo parlato nelle nostre gite invernali, le trovate cliccando qui sotto:

Escursioni invernali a Cortina
Escursioni invernali Le più belle escursioni invernali di Cortina, camminate facili, adatte a tutti, su neve battuta. Tempo di lettura: 12 min

Se decidete di mangiare in malga, la struttura è aperta per gran parte dell'anno nei weekend e tutta la settimana in alta stagione. Se non volete avere brutte sorprese è sempre meglio telefonare, per verificare l'effettiva apertura e disponibilità.

Quando affrontate un'escursione come quella de Ra Góres de Fedèra è consigliabile indossare scarpe adatte alla montagna, con la suola ben definita, in quanto ci si troverà sicuramente ad attraversare delle pendenze con del fango. Se volete essere conformi sarebbe il caso di avere anche un'imbragatura ed un paio di moschettoni. Se non avete grande esperienza con le gite, vi consigliamo di leggere la pagina seguente, dove diamo qualche consiglio agli escursionisti alle prime armi:

Camminare in montagna in sicurezza
Camminare in montagna Alcuni consigli per affrontare la montagna in modo sicuro e su come preparare lo zaino. Tempo di lettura: 8 min

Vogliamo sottolineare che, nelle Dolomiti, ci sono delle regole da rispettare. Le principali sono:

Fai una donazione
Aiutaci a restare senza pubblicità con una piccola offerta.Icona cuoreDona ora!

Conclusione

Sperando che questa gita alle Gole di Federa vi sia piaciuta, prima di salutarvi, vi ricordiamo che potrete trovare altre bellissime escursioni, a Cortina e dintorni, cliccando quiLink interno .

Se volete ringraziarci potete farlo visitando la pagina SostieniciPiccolo cuore . Se, invece, volete suggerire una modifica, proporre qualcosa o farci solo un saluto, nella sezione Info e ContattiEmail icon troverete i diversi modi per raggiungerci.