Passeggiata a Cortina: al Lago Pianozes da Zuel

Una facile camminata che, da Zuel, porta al Lago Pianozes. Una splendida e rilassante passeggiata ad anello che alterna bosco a strada asfaltata, che parte ed arriva nel pittoresco villaggio di Zuel.

Percorso

Punto di partenza: Località Zuel
Destinazione: Lago Pianozes
Lunghezza totale: 6 chilometri
Dislivello positivo: 100 metri
Durata totale: Circa 1 ora e mezza

Mappa

Mappa della gita

Introduzione

Il giro di Pianozes è una piacevole passeggiata nei boschi di Cortina d'Ampezzo che, dal villaggio di Zuel, vi porterà al suggestivo Lago Pianozes, attraversando Pian da Lago ed il bosco tra Socol e Pianozes.

Il tragitto segue quello de El Siro de Pianozes, una storica gara podistica che si svolge il 14 agosto, da oltre quarant'anni.

Il Lago Pianozes a Cortina

Questa passeggiata può essere trovata nella Cartina Tabacco 003 - Cortina d'Ampezzo e Dolomiti Ampezzane e segue il Sentiero 449, oltre che alcune strade comunali. In alternativa, potete seguire il nostro tracciato su Google Maps cliccando qui .

Tabacco 1:25.000 Carta 003

Si tratta di una passeggiata alla porta di tutti, anche se è consigliabile un minimo di allenamento a causa della lunghezza, di circa sei chilometri.

Fai una donazione
Aiutaci a restare senza pubblicità con una piccola offerta.Icona cuoreDona ora!

Escursione

La camminata segue un percorso ad anello, quindi potete partire da qualsiasi punto del percorso. Nel nostro caso abbiamo deciso di utilizzare come punto di partenza il campo da calcio di Zuel , che sorge sull'atterraggio del salto del Trampolino Olimpico Italia. Descriveremo dettagliatamente come raggiungerlo nel capitolo "come arrivare" .

Dal campo da calcio prendete la strada in discesa, che si dirige verso la zona industriale di Pian da Lago, si tratta della zona dove si trovano molte delle botteghe artigiane di Cortina.

Una volta superata la sbarra che blocca il passaggio alle auto, mantenete la destra ed imboccate la strada in ghiaia che costeggia gli edifici, camminando per circa cinquecento metri.

La strada che da Zuel porta a Pian da Lago

Quando raggiungerete l'incrocio in prossimità dell'ultimo capannone, svoltate a destra, in direzione Socol. Proseguite lungo la strada e, una volta raggiunto il deposito di legname, svoltate a sinistra, quindi a destra fino a raggiungere il ponte sul fiume Boite. Potrebbe sembrare complicato, ma è una sola strada, è praticamente impossibile sbagliare.

Fino a qui la passeggiata non è stata molto naturalistica né panoramica, ma dopo aver attraversato il ponte vedrete che l'atmosfera cambierà completamente.

Il ponte sul Boite in località Socol

Dopo aver attraversato il fiume, mantenete la destra, seguendo le indicazioni verso il sentiero 449, in direzione Lago de Pianozes. Potrebbe sembrare un errore, ma è scritto correttamente in dialetto ampezzano.

Cartello in legno che indica la direzione Lago Pianozes

Ora dovete affrontare una breve salita, che si conclude su un punto panoramico, da cui è possibile vedere le Tofane, il fiume Boite ed il lato posteriore del colle del trampolino di Zuel.

Panorama sul monte Tofana

Proseguite sempre dritto, per una ventina di minuti, seguendo la strada più battuta, evitando i sentieri boschivi che incontrerete lungo il tragitto.

Rettilineo in ghiaia

Dopo aver affrontato una semplice salita ed una facile discesa, attraverserete un ponte in legno e subito dopo troverete delle panche con una strana colonna in legno contenente dei libri.

Questa zona relax è stata installata dalle Regole d'Ampezzo e consiste in un punto pic-nic con una libreria nel bosco, denominata Librasción, dove è possibile leggere un libro immersi nella natura, seguendo la filosofia del book crossing.

Il Librasción, un book crossing in mezzo al bosco

Proseguendo ancora pochi minuti raggiungerete Lago di Pianozes , un suggestivo specchio d'acqua dove sorge l'omonimo ristorante. Qui potete fermarvi a mangiare qualcosa o rilassarvi sulle sponde del lago.

Oltre al ristorante, piuttosto prestigioso e con prezzi non esattamente popolari, è possibile prendere un gelato, bere qualcosa o mangiare un panino al chiosco che sorge dal lato opposto del lago, aperto solo in alcuni mesi d'estate. Se visitaste il lago in bassa stagione, è probabile che sia chiuso.

Il Lago Pianozes a Cortina

Vi consigliamo di girare a sinistra e fare il giro del lago, ma potete anche proseguire dritto verso il ristorante. Una volta superato procedete lungo la strada bianca, fino a raggiungere la strada asfaltata, quindi scendete verso destra, in direzione Campo di Sotto.

La fermata dell'autobus di Campo di Sotto

Una volta arrivati alla fine della discesa, dovete svoltare a destra. Quando arrivate all'incrocio con la torre dell'Enel, che vedete nella foto qui sopra, girate nuovamente a destra, percorrendo la strada asfaltata in direzione Zuel. Potrete godere di un bellissimo panorama sul monte Faloria e sui vasti prati di Campo.

Strada che da Campo di Sotto porta a Zuel

Una volta raggiunto il ponte sul fiume Boite dovrete affrontare l'ultima salita, prima di raggiungere nuovamente l'abitato di Zuel. Seguite la strada asfaltata, perché esiste una deviazione che corre di fianco al fiume, ma sarà chiusa per anni a causa di lavori. La stradina che costeggia il fiume è bellissima, potrebbe essere una buona idea percorrerla fino alla recinzione, per poi tornare indietro, perché è davvero suggestiva.

L'ultima salita della nostra passeggiata da Zuel a Pianozes

Una volta raggiunta la cima della salita potreste approfittare per una visita ravvicinata ai piedi del Trampolino olimpico Italia , vestigia delle olimpiadi di Cortina del 1956. Per raggiungerlo, svoltate a destra e proseguite lungo la strada in salita, quella che si addentra nel bosco. La durata della deviazione sarà di circa venti minuti, più il tempo di vedere il trampolino, il piazzale dove si svolgeva la festa campestre di Zuel ed il bellissimo panorama dal lato del salto. Attualmente la zona è un po' trascurata, ma ha sempre un certo fascino.

Per tornare al campo da Calcio, il nostro punto di partenza del giro di Pianozes, dovete svoltare verso destra, appena prima delle prime case di Zuel, seguendo il tracciato della pista ciclabile, che è chiaramente segnalata, ed aperta anche ai pedoni. Dopo un paio di centinaia di metri incrocerete una strada, girate a destra incamminandovi lungo la discesa.

Se doveste prendere la strada sbagliata non preoccupatevi, tutte le strade che vanno in discesa, in un modo o nell'altro, portano al campo di calcio, ci sono almeno quattro modi diversi per arrivarci.

Usando il trampolino come riferimento è praticamente impossibile sbagliare, il campo da calcio, infatti, è proprio al di sotto, siccome è costruito su quello che, in passato, era l'atterraggio di chi faceva il salto.

Fai una donazione
Aiutaci a restare senza pubblicità con una piccola offerta.Icona cuoreDona ora!

Curiosità

Il Lago Pianozes è stato creato artificialmente, per scopi turistici. Nel 2019 le Regole d'Ampezzo, proprietarie dell'area, hanno consolidato la strada d'accesso ed ampliato il ristorante. A seguito di questi interventi, la passeggiata sulle sponde del lago è stata resa accessibile anche alle persone diversamente abili ed è stata ampliata la penisola dove sorge il chiosco.

Il Librasción è un simpatico progetto nato dalla collaborazione tra gli alunni del Liceo Artistico di Cortina, le Regole d'Ampezzo e l'Ulda (Unione Ladini d'Ampezzo). Si tratta di una "libreria" gratuita nel bosco, dove è possibile leggere un libro immersi nella natura. Il concetto è lo stesso del "book crossing", dove potete prendere i libri gratuitamente oppure portare i vostri per aggiungerli alla collezione. Il nome del progetto deriva dall'unione delle parole Libro e Brasción, che significa albero in ampezzano.

Cortina era molto importante anche durante il periodo fascista. Qui vennero ospiti i Savoia, nonché la figlia di Mussolini, Edda. In località Campo, nel 1934, venne eretto il Campo Mussolini, un campo estivo dove vennero ospitati trecento giovani "figli di italiani all'estero", come testimonia questo filmato dell'Istituto Luce su Youtube .

Se volete allungare e rendere più faticosa un po' la vostra escursione, una volta arrivati al Lago Pianozes è possibile raggiungere a piedi anche il Lago d'Ajal. Abbiamo parlato di questa escursione, che vi impegnerà per circa due ore in più, nella pagina qui sotto:

Da Pianozes al lago d'Ajal
Da Pianozes al lago d'Ajal Una gita breve, ma intensa, per visitare due splendidi laghi: Pianozes ed il lago d'Ajal. 2h 00' - 4,5 km - Intermedia
Fai una donazione
Aiutaci a restare senza pubblicità con una piccola offerta.Icona cuoreDona ora!

Come arrivare

Zuel, punto di partenza della nostra passeggiata, può essere raggiunto in diversi modi. Se volete utilizzare l'automobile, il parcheggio più comodo è quello del campo di calcio di Zuel . Si tratta di un parcheggio gratuito che, di solito, è sempre libero, anche nei periodi di alta stagione, in quanto non è vicino a nessun punto di interesse turistico. Il tempo di percorrenza, dal centro di Cortina, è di circa dieci minuti.

SS 51 7 minuti

Se preferite utilizzare l'autobus, potete prendere la linea urbana n°2 da piazza Roma e scendere alla fermata di Zuel , da qui scendete verso il centro di Zuel, dirigendovi verso il trampolino. Il tratto che scende verso il campo di calcio lo abbiamo descritto nella parte finale del percorso .

Potete trovare maggiori informazioni sugli autobus presso la biglietteria della stazione di Cortina . Attenzione, in quanto potrebbe chiudere per la pausa pranzo.

Linea 2 7 minuti

Dal centro di Cortina, è possibile raggiungere l'anello del Giro di Pianozes anche a piedi. In questo caso la soluzione migliore è quella di scendere lungo la strada dell'ex polveriera e raggiungere Campo di Sotto, da cui potete dirigervi in direzione Zuel.

Ex Polveriera 30 minuti

La camminanta vi impegnerà, in tutto, per circa tre ore, con una lunghezza di circa dodici chilometri. Se volete una descrizione approfondita vi invitiamo a leggere la nostra pagina sulla camminata che, dal centro di Cortina, porta al Lago Pianozes. La trovate qui sotto:

Passeggiata dal centro a Pianozes
Dal centro al Lago Pianozes Una passeggiata lungo la strada del convento. Dal centro di Cortina al lago Pianozes. 1h 45' - 6,5 km - Facile

L'ultima possibilità è quella di raggiungere Zuel in taxi . Il costo approssimativo dovrebbe essere di 15€, ma potrebbe variare, sia per il tipo di mezzo che per il numero di persone. Chiedete sempre un preventivo. I Taxi si possono trovare sia in Piazza Roma che alla stazione delle corriere , oppure potete cliccare qui per sito ufficiale del Taxi Cortina .

Taxi 7 minuti

Per qualsiasi dubbio possiate avere, potete consultare l'ufficio per le informazioni turistiche che si trova in centro.

Fai una donazione
Aiutaci a restare senza pubblicità con una piccola offerta.Icona cuoreDona ora!

Informazioni utili

Il giro di Pianozes può essere affrontato sia in estate che in inverno. Considerate che il tracciato non viene regolarmente battuto con gatti delle nevi nè motoslitte, quindi è consigliabile l'utilizzo di ramponcini da attaccare alle scarpe, oltre che una certa esperienza a camminare sulla neve.

Durante la primavera il disgelo potrebbe rendere il terreno un po' fangoso, ed in alcuni punti è possibile trovare ghiaccio. In questo caso, è meglio stare attenti a dove si mettono i piedi, per non scivolare. Purtroppo ogni stagione è diversa e non è possibile sapere in anticipo quando la neve arriverà o si scioglierà.

Nonostante la semplicità del sentiero consigliamo comunque di indossare un abbigliamento adeguato, a partire dalle scarpe, che devono essere comode. Portate sempre uno zaino con almeno un po' di acqua, una merendina e una giacca per la pioggia. Se siete alle prime esperienze in montagna, vi consigliamo prima di tutto di leggere i nostri consigli per camminare in montagna in sicurezza:

Camminare in montagna in sicurezza
Camminare in montagna Alcuni consigli per affrontare la montagna in modo sicuro e su come preparare lo zaino. Tempo di lettura: 8 min

Vogliamo sottolineare che, all'interno del territorio di Cortina, ci sono delle regole da rispettare. Le principali sono:

Fai una donazione
Aiutaci a restare senza pubblicità con una piccola offerta.Icona cuoreDona ora!

Conclusione

Sperando che la camminata del giro di Pianozes vi sia piaciuta, prima di salutarvi, vi ricordiamo che potrete trovare altre bellissime escursioni, a Cortina e dintorni, cliccando quiLink interno .

Se volete ringraziarci potete farlo visitando la pagina SostieniciPiccolo cuore . Se, invece, volete suggerire una modifica, proporre qualcosa o farci solo un saluto, nella sezione Info e ContattiEmail icon troverete i diversi modi per raggiungerci.