Gita a Cortina: Prato Piazza da Carbonin

Escursione che, da Carbonin, porta al Rifugio Prato Piazza, Plätzwiese hütte, ed il Rifugio Vallandro, Dürrenstein hütte. Una gita lunga, ma non troppo ripida, attraverso una vecchia strada militare.

Percorso

Punto di partenza: Parcheggio di Carbonin
Destinazione: Prato Piazza
Lunghezza totale: 9,5 chilometri
Dislivello positivo: 500 metri
Andata e ritorno: Circa 3 ore

Mappa

Mappa della gita

Introduzione

La gita che permette di raggiungere Prato Piazza da Carbonin è una camminata molto piacevole, lungo una vecchia strada militare, che non presenta salite eccessivamente ripide per tutta la durata dell'escursione.

Il rifugio Prato Piazza, Plätzwiese hütte

Il percorso della gita può essere trovato nella Cartina Tabacco 010 - Dolomiti di Sesto e sale adiacente al Sentiero 37. In alternativa, potete seguire il nostro tracciato su Google Maps cliccando qui .

Tabacco 1:25.000 Carta 010

Nonostante si tratti di un tracciato relativamente semplice, la lunghezza di quasi dieci chilometri lo rende sconsigliato a persone anziane o bambini piccoli, che potrebbero stancarsi.

Fai una donazione
Aiutaci a restare senza pubblicità con una piccola offerta.Icona cuoreDona ora!

Escursione

L'escursione che da Carbonin porta a Prato Piazza permette di raggiungere sia il Rifugio Vallandro, in tedesco Dürrenstein hütte, che l'omonimo Rifugio Prato Piazza, in tedesco Plätzwiese hütte.

Questa gita inizia in questo ampio parcheggio , adiacente la statale. Se volete avere maggiori informazioni su come arrivare qui, ne parleremo in modo approfondito nel capitolo "come arrivare" .

Il Parcheggio per rifugio Vallandro a Carbonin

Una volta parcheggiata l'auto, tornate leggermente indietro, fino a raggiungere il punto di partenza dell'escursione, facilmente riconoscibile dalla fontanella inserita all'interno dell'arco in pietra.

La partenza della gita da Carbonin al rifugio Prato Piazza

All'inizio del percorso possiamo vedere una tabella che riporta un tempo di percorrenza di circa due ore e mezza, in linea con quello di una persona mediamente allenata. Sulla tabella è anche possibile verificare l'effettiva apertura dei due rifugi, dove sarà possibile mangiare qualcosa, una volta raggiunta la destinazione.

Cartelli ed indicazioni apertura rifugi

La strada, derivata da una vecchia carrareccia militare, si presenta abbastanza larga, di facile percorrenza e senza salite particolarmente ripide. In alcuni punti viene attraversata da una variante, che permette di tagliare qualche curva, abbreviando leggermente il tragitto e rompendo un po' la monotonia.

Per tutto il tratto iniziale potrete godere del fresco ambiente boschivo, che vi proteggerà dal sole.

Strada verso Prato Piazza

La salita prosegue per circa un'ora e mezza, sempre nel bosco e sempre con pendenza costante. Ad un certo punto troverete una fontana, ottima per bere un po' d'acqua di sorgente e reintegrare le eventuali borracce vuote.

La piccola fontana con acqua potabile

Fino a questo punto l'escursione non è stata particolarmente panoramica. A parte qualche piccolo scorcio sulla strada statale, attraverso i quali potete capire quanta quota avete guadagnato, non ci saranno stati momenti particolarmente emozionanti. Non preoccupatevi, avrete modo di recuperare a breve.

Un tornante lungo la strada

Ad un certo punto il bosco comincia a diradarsi e verrete accolti dai grandi pascoli erbosi di Prato Piazza. Da qui la gita si farà decisamente più panoramica e, nel giro di circa mezz'ora, raggiungerete il primo traguardo della vostra salita, ovvero il Rifugio Vallandro .

Panorama si apre a Prato Piazza

Se volete, potete approfittare di questo ristoro per fermarvi a bere o mangiare qualcosa. Nel caso siate stanchi, è anche possibile fermarsi qui e tornare verso l'automobile, accorciando l'escursione di circa un'oretta. In alternativa, come nel nostro caso, potete proseguire direttamente verso il Rifugio Prato Piazza , segnalato dai cartelli Plätzwiese - Prato Piazza.

La strada verso il Rifugio Prato Piazza

Se decidete di procedere vi aspetta una camminata di circa trenta minuti, sempre pianeggiante, con bellissimi scorci panoramici sulla Croda Rossa d'Ampezzo e sui pascoli erbosi che contraddistinguono questa zona.

Panorama innevato a giugno

Una volta raggiunto il Rifugio Prato Piazza ci siamo deliziati con un piatto di canederli pressati su letto di cavolo cappuccio, accompagnati da una buona birra. Si tratta di un piatto tipico della cucina altoatesina, che qui sanno fare molto bene. Anche al Rifugio Vallandro si mangia piuttosto bene. Se lo avete preferito, non c'è nulla di cui pentirsi.

Pranzo con canederli e birra

Siccome il meteo stava cambiando abbiamo deciso di scendere quanto più velocemente possibile, prendendo il Sentiero 37. Si tratta di una scorciatoia che, per buona parte, si sovrappone alla strada percorsa per salire, tagliando però molte curve.

Cartello segnavia sentiero 37

Sicuramente è una strada più divertente e veloce rispetto alla pista militare affrontata in precedenza. In salita sarebbe troppo ripida e stancante, ma per la discesa è un'ottima alternativa.

Lo consigliamo sia a chi desidera accorciare il tragitto, che a chi preferisce stare un po' più a contatto con la natura, rinunciando però alla comodità di una strada ben battuta.

Discesa lungo il sentiero 37

Se decidete di utilizzare la nostra mappa GPX , vi consigliamo di disattivare gli allarmi durante la discesa, perché la scarsa ricezione del GPS ha causato qualche sbavatura rispetto al sentiero originale.

Fai una donazione
Aiutaci a restare senza pubblicità con una piccola offerta.Icona cuoreDona ora!

Curiosità

La zona di Prato Piazza (Plätzwiese), oltre ad essere famosa per i rifugi e l'escursionismo, viene ricordata per il suo ruolo di primo piano durante la prima guerra mondiale. Durante la salita avrete sicuramente modo di osservare i resti di alcune strutture militari, tra cui un fortino di guerra ed una caserma, da cui venivano lanciati bombardamenti al vicino esercito italiano.

In inverno, grazie alle copiose nevicate di alta quota, i pascoli di Prato Piazza si trasformano in una bellissima pista per praticare lo sci di fondo. Se siete amanti di questo sport vi consigliamo una visita. La pista è abbastanza semplice, ma il panorama è mozzafiato.

Dal Rifugio Prato Piazza parte una bellissima escursione che sale fino alla croce di vetta del Monte Specie, da cui si gode di una vista indimenticabile sulle Tre Cime di Lavaredo e sulle Dolomiti Orientali. Se deciderete di affrontarla, l'escursione vi impegnerà per circa tre ore, per un dislivello positivo di circa 300 metri. Il sentiero è ben segnalato e mai troppo esposto.

Se volete vedere il rifugio, ma non avete voglia di affrontare la gita, il Rifugio Prato Piazza (Plätzwiese hütte) può essere raggiunto anche in automobile. Dista circa un'ora di macchina da Cortina.

Esiste una strada alternativa per raggiungere Prato Piazza, partendo da Cimabanche e percorrendo il sentiero dei chenòpi. Questa variante può essere fatta sia per la salita che per la discesa, in quanto hanno lo stesso punto di arrivo e due punti di partenza relativamente vicini. Si tratta di un'alternativa più panoramica, ma si deve percorrere un sentiero piuttosto ripido. Data la forte pendenza, lo consigliamo soltanto ad escursionisti allenati. Se decidete di scendere lungo questa variante, arriverete al parcheggio di Cimabanche , da cui dovrete camminare per circa venti minuti lungo la statale, in direzione Dobbiaco, per raggiungere nuovamente il parcheggio di Carbonin, dove avete lasciato l'automobile. Se preferite una descrizione più dettagliata, vi suggeriamo di cliccare la pagina qui sotto, in cui ne parliamo in modo approfondito:

Da Cimabanche a Prato Piazza dai Chenopi
Da Cimabanche a Prato Piazza Attraverso il sentiero dei chenòpi raggiungeremo Prato Piazza e l'omonimo rifugio. 3h 00' - 9 km - Impegnativa
Fai una donazione
Aiutaci a restare senza pubblicità con una piccola offerta.Icona cuoreDona ora!

Come arrivare

Per raggiungere la località di Carbonin sarebbe consigliabile avere un'automobile, in quanto vi permette di avere la massima flessibilità di orari.

Il parcheggio per il Rifugio Vallandro , il nostro punto di partenza, è gratuito ed abbastanza ampio, ma è comunque consigliabile arrivare la mattina presto, per evitare di trovare tutti i posti auto occupati. Il parcheggio dista all'incirca venti minuti di automobile dal centro di Cortina.

SS 51 20 minuti

Nel caso in cui il parcheggio sia pieno, potete tornare leggermente indietro e provare a parcheggiare sulle piazzole lungo la strada, ma state molto attenti a non bloccare la carreggiata, altrimenti rischiate di prendere una multa.

Se volete utilizzare i mezzi pubblici, dalla Stazione di Cortina d'Ampezzo è possibile prendere il Bus 445 da Cortina a Dobbiaco e scendere alla fermata di Carbonin . Ne passa circa uno ogni due ore, ma in alta stagione il numero potrebbe aumentare. Considerata la flessibilità stagionale, vi consigliamo vivamente di rivolgervi alla biglietteria della stazione per alternative o informazioni più precise. Attenzione, in quanto potrebbe chiudere per la pausa pranzo.

Bus 445 30 minuti

Se non avete la macchina, potreste considerare di prendere un Taxi. Da Cortina a Carbonin il costo sarà approssimativamente di 50€. I prezzi potrebbero variare molto, sia per il tipo di mezzo che per il numero di persone, chiedete sempre un preventivo. I Taxi si trovano sia in Piazza Roma che alla stazione delle corriere , oppure potete cliccare qui per sito ufficiale del Taxi .

Taxi 25 minuti

Per qualsiasi dubbio possiate avere, potete consultare l'ufficio per le informazioni turistiche che si trova in centro.

Fai una donazione
Aiutaci a restare senza pubblicità con una piccola offerta.Icona cuoreDona ora!

Informazioni utili

La gita da Carbonin a Prato Piazza può essere affrontata in qualsiasi periodo dell'anno, anche in inverno, in quanto la strada è regolarmente battuta. Nel caso di neve è consigliabile prendere i ramponcini da applicare sulle scarpe, per evitare di scivolare sul ghiaccio. Considerate che, in certi periodi dell'anno, il disgelo rende il terreno un po' fangoso ed in alcuni punti è possibile trovare neve.

Purtroppo ogni stagione è diversa, non è possibile sapere in anticipo quanto nevicherà e quando la neve si scioglierà.

Se decidete di mangiare in rifugio, di solito, le strutture sono aperte per gran parte dell'anno. Se non volete avere brutte sorprese, nei momenti di bassa stagione, è sempre meglio telefonare, per verificare l'effettiva apertura.

Quando affrontate un'escursione consigliamo sempre di usare un abbigliamento adeguato, a partire dalle scarpe, che devono essere robuste. Portate sempre uno zaino con almeno un po' di acqua, una merendina ed una giacca per la pioggia. Se siete alle prime armi, vi consigliamo di leggere la pagina che abbiamo scritto su come affrontare un'uscita in montagna:

Camminare in montagna in sicurezza
Camminare in montagna Alcuni consigli per affrontare la montagna in modo sicuro e su come preparare lo zaino. Tempo di lettura: 8 min

Vogliamo sottolineare che, nelle Dolomiti, ci sono delle regole da rispettare. Le principali sono:

Fai una donazione
Aiutaci a restare senza pubblicità con una piccola offerta.Icona cuoreDona ora!

Conclusione

Sperando che la gita da Carbonin a Prato Piazza vi sia piaciuta, prima di salutarvi, vi ricordiamo che potrete trovare altre bellissime escursioni, a Cortina e dintorni, cliccando quiLink interno .

Se volete ringraziarci potete farlo visitando la pagina SostieniciPiccolo cuore . Se, invece, volete suggerire una modifica, proporre qualcosa o farci solo un saluto, nella sezione Info e ContattiEmail icon troverete i diversi modi per raggiungerci.