Gita a Cortina: Da Fiames a Posporcora

Escursione a Cortina da Fiames alla Forcella Posporcora passando per Cianderou.

Lunghezza: 12 chilometri
Dislivello: 600 metri
Durata: 3 ore e 30 minuti
Vedi la mappa su Google Maps
Scarica il nostro percorso in GPX

In questa pagina vorremmo descrivere la gita che da FiamesPiccola icona mappa porta alla forcella di PosporcoraPiccola icona mappa passando per i crepe de CianderouPiccola icona mappa, nel comune di Cortina d'Ampezzo. Questa escursione è molto piacevole ed è adatta a persone discretamente allenate, a causa della discreta lunghezza del tragitto, che però non risulta mai troppo impegnativo. Quando affrontate un escursione di questo tipo consigliamo comunque di usare vestirvi in modo adeguato, a partire dalle scarpe, che devono collaudate ed adatte a camminare su strade sterrate. Portate sempre con voi uno zaino con una borraccia di acqua, qualcosa di sostanzioso da mangiare e una giacca impermeabile per proteggervi dall'eventuale pioggia. Se siete alle prime esperienze, vi consigliamo prima di tutto di leggere la nostra guida su come prepararsi per una gita in montagna.

La gita inizia nella località di Fiames, che può essere raggiunta sia con il pullman che con la macchina (potrete lasciarla in uno dei molti parcheggi liberi disponibili). Una volta raggiunto il Campeggio OlimpiaPiccola icona mappa, salite a piedi lungo la strada asfaltata (chiusa al traffico) in direzione Lago GhedinaPiccola icona mappa. Dopo circa 30 minuti di salita incontrerete un incorcio delimitato da due cancelli di metallo ed un cartello, Paruéto m. 1445. Se non avete mai visto il Lago Ghedina vi consiglio di approfittare per una veloce deviazione ed andare a dare un'occhiata, si tratta infatti di un piccolo laghetto montano molto suggestivo dove sorge l'omonimo ristorante. Se avete già avuto la fortuna di visitare la località, proseguite lungo il sentiero 409 in direzione Cianderou.

La strada in salita verso il Lago Ghedina
Salita verso Lago Ghedina.
Cartello Paruéto m. 1445 a Cortina d'Ampezzo
Cartello Paruéto m. 1445.
Stanga sulla strada
Stanga sulla strada.

Dopo circa 45 minuti di salita pressoché costante su sterrato raggiungerete il punto panoramico dei Crepe de Cianderou, dove una panchina vi permetterà di godere di una vista davvero molto suggestiva. Da questo punto panoramico potrete vedere Cortina, il monte Antelao, il monte Faloria, il Col Druscie ed in lontananza San Vito di Cadore.

Continua dopo la pubblicità...

Dopo aver osservato il panorama ed esservi riposati un po, proseguite lungo il sentiero 409 in direzione Passo Posporcora. Se osservate il bosco subito sopra Cianderou, potrete osservare chiaramente i danni fatti dalla tempesta Vaia nell'Ottobre 2018, che ha causato lo sradicamento di molti alberi in tutto il nord-est italiano, Cortina compresa. Il costo valutato per i danni della tempesta nel solo Veneto (la Regione più colpita) sono stati valutati in 1,769 miliardi di euro e la pulizia del bosco potrebbe protrarsi per molti anni.

Tornante sulla strada di Cianderou
Tornante sulla strada.
Lo splendido panorama dai Crepe di Cianderou
Panorama Crepe di Cianderou.
Alberi schiantati dalla tempesta di Vaia
Alberi schiantati da Vaia.

Proseguite per circa 40 minuti lungo il sentiero 409, dove avrete modo di vedere scorci molto panoramici della zona nord di Cortina, di Fiames e del fiume Boite. Lungo il tragitto incontrerete anche una piccola fontana molto simpatica, dove potrete dissetarvi. Lungo questo pezzo di sentiero è molto facile incorciare dei ciclisti, cercate quindi di camminare sul bordo della strada per evitare fastidi. Una volta raggiunto il cartello Forc. Posporcora 1720 prendete il sentiero 408 in direzione Pian de Ra Spines, Fiames.

Piccola fontana lungo il sentiero per posporcora
Piccola fontana sul sentiero.
Panorama dal passo Posporcora a Cortina d'Ampezzo
Panorama dal passo Posporcora.
Cartello passo Posporcora metri 1720
Cartello passo Posporcora.

Nell'affrontare questa discesa, se avete le ginocchia un po' deboli, dovrete avere un po' di pazienza. Si tratta di scendere un dislivello di 400 metri lungo un sentiero di montagna di due chilometri, quindi prendete il tempo che vi serve e non affaticatevi troppo. Una volta giunti alla fine della discesa incontrerete il cartello di Pian de Ra Spines, proseguite in direzione Camping Olimpia, Cadin.

Continua dopo la pubblicità...

Questo ultimo pezzo di strada è molto piacevole, sono infatti due chilometri quasi tutti in pianura dove è possibile scorgere alcune installazioni artistiche fatte dai ragazzi dell'istituto d'Arte di Cortina d'Ampezzo e posizionate nel bosco, con delle tabelle descrittive. Queste installazioni fanno parte del progetto Sentieri d’arte 2020 patrocinato dal Comune di Cortina d’Ampezzo ed organizzata dall'Associazione Controcorrente e le Regole d’Ampezzo, con il supporto di Quiqueg agenzia creativa di Milano.

Discesa verso Fiames lungo il sentiero 408
Discesa verso Fiames.
Cartello Pian de Ra Spines
Cartello Pian de Ra Spines.
Installazioni artistiche della scuola d'Arte a Pian de Ra Spines
Installazioni artistiche.

Una volta raggiunto il campeggio Olimpia potete considerare conclusa la vostra gita. Raggiungete il parcheggio dell'automobile o la fermata del pullman, oppure andate a bere qualcosa al bar dell' hotel FiamesPiccola icona mappa o al bar del Centro Fondo FiamesPiccola icona mappa. Se desiderate visitare il panorama dei Crepe de Cianderou, ma pensavate ad una gita un po' meno impegnativa, esiste l'alternativa della passeggiata Montanelli, per raggiungere Cianderou da Piè Tofana.

Sperando che la Gita da Fiames alla Forcella Posporcora vi sia piaciuta, prima di salutarvi, vi ricordiamo che potete leggere tutte le gite che abbiamo selezionato a Cortina d'Ampezzo cliccando qui, oppure in alternativa leggere tutti gli articoli che abbiamo scritto su Cortina d'Ampezzo cliccando qui.

Se volete ringraziarci del lavoro svolto, potete darci un piccolo aiuto o un contributo visitando la pagina Sostienici.
Se, invece, volete suggerire una modifica, nella sezione Info e Contatti troverete i diversi modi per raggiungerci.